mercoledì 1 giugno 2016

Torta allo yogurt ai sette vasetti

Oggi vi propongo uno dei dolci piu' gettonati del web!
Ottimo a colazione,merenda e come base per una torta farcita.
Solitamente amo usare questa torta per farcirla con la frutta fresca e la panna. I ricordi dell'infanzia affiorano dolcemente nella mia mente.. Mia mamma e l'odore soave nella nostra cucina.. Per me e' ancora il dolce  piu' buono del mondo!!

Dosi per una teglia da 24 cm di diametro
Ingredienti: 

1 vasetto di yogurt bianco
2 vasetti di farina bianca 00
1 vasetto di  Frumina
1 vasetto di olio di semi
2 vasetti  di zucchero
3 uova medie
1buccia grattuggiata di 1limone non trattato
1 bustina di lievito per dolci

 Procedimento:
Iniziare con  separare i tuorli dagli albumi in due bowl.
Montare bene i tuorli con lo zucchero fino a quando sono chiari e spumosi.
Aggiungere lo yogurt, l 'olio, il limone e mescolare con una spatola a mano.
Setacciare la farina e unitela poco alla volta all'impasto avendo cura di farla incorporare a mano(movimento rotatorio dall'alto verso il basso).
Unire il lievito e per ultimo gli albumi precedentemente montati a neve.
Imburrare ed infarinare lo stampo. Versare l'impasto e cuocere con forno statico a 170 gradi per circa 40 minuti.



VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

martedì 10 maggio 2016

Crema mascarpone e fragole

L'arrivo delle fragole, l'arrivo del caldo e delle lunghe giornate... L'arrivo di un goloso dolce facile e di grande effetto.

Ingredienti x4 persone:

250 gr mascarpone
2 cucchiai di zucchero
Vaniglia in bacche
2 tuorli medi. 
250gr di fragole

Procedimento:

In una bowl montare bene i tuorli con lo zucchero, aggiungere il mascarpone e la vaniglia. Lavorate bene con le fruste.
Tagliate metà fragole in piccoli pezzetti e l'altra metà a fette.
Prendete dei bicchierini e componente il dolce:
sul fondo versate qualche fragolina ridotta in piccoli pezzi, poi la crema di mascarpone e infine decorate che le fragole tagliate a fette.
Lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore in modo da far rassodare per bene la crema. 


VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

venerdì 25 settembre 2015

I Cardinali della mia terra

Ciao a tutti,
ogni tanto torno pure io nel modo dei food blogger :)
Oggi propongo una ricettina buona sia per la colazione che per merenda.
I cardinali sardi! Così chiamati per la presenza di un  bel cappellino rosso che ricorda, appunto, il copricapo dei Cardinali.
Ho preso la ricetta da un blogger sardo che ritengo bravissimo!
Per mancanza di tempo non li ho farciti ne decorati, ho usato la ricetta come base per fare dei semplici muffin.
Chi vuole vedere la ricetta completa puo guardare questo bellissimo blog :Cardinali Roberto Murgia.


Ingredienti per 30 Cardinali:
  • 400 gr di farina 00
  • 400 gr di zucchero
  • 4 uova Medie
  • La scorza di un limone grattiggiata
  • 1 bicchierino di latte (150 g di latte)
  • 1 bicchierino di olio  di semi ( 150 g di olio)
  • 1 bustina di lievito

Procedimento:

Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi.
Montate i tuorli con lo zucchero fino a quando diventano gonfi, chiari e spumosi.
Aggiungete poi la scorza di limone, e l'olio.
Lavorate per bene e abbandonate la frusta elettrica.
Aggiungete a poco a poco la farina settacciata, alternandola con il latte, e con una buona frusta a mano, lavorate il tutto avendo cura di girare l'impasto dal basso verso l'alto.
Questo movimento serve per far incorporare aria e rendere il dolce più leggero.
A questo punto aggiungete il lievito e per ultimo gli albumi montati a neve.
Suddividere il composto in tanti pirottini e cuocere in forno statico a 180° per 15-20 minuti circa.
Per evitare che durante la cottura il liquido all'interno dei pirottini si espanda è opportuno metterli in una teglia  per muffin.







VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

lunedì 18 maggio 2015

Polpettone in Crosta



Ingredienti

500 gr di carne mista di manzo e vintello macinata
100 gr di parmigiano
50 gr di pane grattugiato
1 carota
150 gr prosciutto cotto
100 gr di speck
100 gr di spinaci
1 mozzarella
1 uovo
2 uova sode
1 rotolo di pasta sfoglia
prezzemolo
sale q.b
pepe q.b

Procedimento
Prendete una bowl e inserite la carne macinata, la carota grattuggiata, il parmigiano, l'uovo (precedentemente sbattuto), il pane grattuggiato, il prezzemolo, il sale e il pepe.
Mescolate tutto assieme fino a formare un composto morbido ma sodo.
Tagliate un foglio di carta da forno e stendete il macinato in una rettangolo, cercando di fare uno strato sottile circa 1 cm.
Ricoprite lo strato di carne con il prosciutto cotto, gli spiaci, le uova sode e infine la mozzarella tagliata a fette.
Aiutandovi con un estremità della carta da forno, arrotolate piano piano cercando di fare una leggera pressione tra un giro e l'altro e formate un grosso salsicciotto.
Una volta formato, ricoprite la parte superiore con le fette di speck e fate riposare in frigo per circa 10 minuti (giusto il tempo di far rassodare la carne).
Stendete la pasta sfoglia, bucherellatela e sistemate al centro il polpettone.
Chiudete i lembi della pasta sfoglia coprendolo per bene.
Con un coltello praticate diverse incisioni e qualche buchetto più largo in modo dar far fuoriuscire il vapore durante la cottura.
Spennellate la superfice di pasta sfoglia con un filo d'olio e infornate a 180°C in forno ventilato per circa 20 minuti.
Una volta cotto potrete tagliare le fette da servire, in un bel piatto da portata, dopo circa  15/20 minuti.
Solo quando il polpettone sarà tiepido potrà essere gustato al meglio. 







VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

domenica 16 novembre 2014

Mix dolcezza mascarpone e lampone.


In un sabato di pioggia, triste e cupo, costretta a stare in casa ho deciso di portare un po di sole nella mia tavola.
Ed ecco che mi viene in mente di fare questo dolce. L'ho battezzato " Mix dolcezza mascarpone e lampone".
Ve lo presento!




INGREDIENTI:

87g di tuorli
120gr di zucchero
50 gr di acqua
250 gr di panna fresca
250 gr di mascarpone
100 gr di lampone
qualche goccia di limone
pan di spagna
granella di pistacchi

PROCEDIMENTO

In un pentolino portate a 121° lo zucchero con l'acqua. Temperatura ideale per creare uno sciroppo che ci servirà per pastorizzare i tuorli.
Non appena sarà pronto, prendete una bowl e iniziate con una frusta a montare i tuorli.
Versate a filo lo sciroppo e continuate a montarli fino a quando diventeranno schiumosi.
Unite il mascarpone  e infine la panna semimontata.
Ricordate di unire la panna a poco a poco, girando dal basso verso l'alto, in mondo da areare il composto.
Schiacciate con una forchetta i lamponi insieme a qualche goccia di limone, un cucchiaino di zucchero e mettete da parte.

Componiamo il dolce!
Io ho usato dei bicchieri che avevo a casa, ma potete usare il contenitore che preferite.
Sul fondo dei ogni bicchiere mettete un disco di pan di spagna, poi continuate a riempirlo seguendo questo schema:
-passata di lamponi
-crema di mascarpone
-passata di lamponi
-crema di mascarpone.

Per la decorazione ho voluto mettere della buona granella di pistacchi di bronte, ma se volete usare del crumble al cioccolato sarebbe ugualmente una bella idea.
Il connubio tra il dolce del mascarpone, l'aspro del lampone e l'amaro del cioccolato è perfetto!







VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

giovedì 13 novembre 2014

Angel Cake di Luca Montersino



INGREDIENTI:
360 g di Albumi (sono circa 12 albumi di uova piccole)
200 g di zucchero semolato
5 g cremortartaro
150 g di farina
150 g. di zucchero
10 g di amaretto
2 g di sale
2 g buccia di limone
aroma di vaniglia
PROCEDIMENTO:
Iniziate scaldando gli albumi a bagnomaria portandoli a 45° mescolando attentamente e facendo molta attenzione  a mescolare continuamente altrimenti rischiate di cuocerli. Versate poi gli albumi nella planetaria o una ciotola e montateli insieme a 150g di zucchero. Unite in una ciotola la farina, il sale, i restanti 150g di zucchero, il cremor tartaro e la buccia di limone e miscelateli. Unite poi gli albumi montati alla farina mescolando dal basso verso l'alto in modo delicato ma deciso. Versate il tutto in uno stampo. Infornate in forno preriscaldato a 175° per circa 30 minuti. fate la prova stecchino. Il dolce può essere mangiato così o tagliato a metà e farcito con una crema al burro o una ganache (come ho fatto io)
Si conserva freschissima per diversi giorni!
Provatela e fatemi sapere!



VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

sabato 1 febbraio 2014

Angelica: Un dolce brioscioso tutto emiliano

Da quanto tempo non scrivo in questo blog, mi sembra sia passata una vita.
Ogni volta che apro mi rimprovero di non averlo più aggiornato. Ma ora basta deve riprendere vita e riempirsi di tante nuove ricette!!
Oggi vi propongo l'Angelica, tratta dal libro "Pane e Roba Dolce" delle Sorelle Simili.



Ingredienti:

Pasta per Briosche

Lievitino
135g di farina manitoba
13g di lievito di birra
75g di acqua

Impasto:
400g di farina manitoba
75g di zucchero
120g di latte tiepido
3 tuorli d'uovo
1 cucchiaino di sale
120g di burro

75g uva sultanina
75g di scorza d'arancio candita
50g di burro fuso


Procedimento:

Iniziamo a preparare il lievitino amalgamando il una ciotola tutti gli ingredienti fino a formare un panetto che dovrà lievitare circa 30 minuti.
Trascorso il tempo necessario affinché l'impasto si raddoppi procediamo all'impasto vero proprio.
In un recipiente mettere la farina, fare la fontana, mettere al centro il latte tiepido, i tuorli, lo zucchero e il sale e amalgamare con un poco di farina.
Unire il burro e finire l'impasto battendo fino a quando si staccherà dalle pareti della ciotola.
Rovesciare sul tavolo, unire il lievitino e battere finché i due impasti saranno ben amalgamati.
Rimettere nel recipiente unto e lasciar lievitare 1 ora, fino al  raddoppio.
Rovesciare la pasta lievita su un tavolo infarinato e stenderla formando un rettangolo di 2-3mm di spessore, senza lavorarla.
Pennellare abbondantemente con il burro fuso, cospargere di uva sultanina, precedentemente ammollata e asciugata, e di scorza di arancia candita e tritata.
Arrotolare il lato più lungo.
Tagliare il rotolo ottenuto a metà per il lato lungo con un coltello affilato e sottile, infarinandolo ogni tanto.
Separare delicatamente i due pezzi, girarli tenendo il lato tagliato verso di voi e formare una treccia facendo in modo che la parte tagliata rimanga il più a lungo possibile all'esterno.
Mettere su una teglia da forno e chiudere a ciambella.


Pennellare con burro fuso e fare lievitare per 30-40 minuti coperta a campana (deve quasi raddoppiare).
Cuocere in  forno a 200°C per 20-25 minuti.
Una volta che l'angelica è cotta, lasciarla raffreddare sopra una griglia e cospargerla successivamente di zucchero a velo.
Se vi piace, la ricetta originale prevede di  glassarla. 
Io non l'ho fatto per evitare che risulti troppo dolce.




VOTA O CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

share su Facebook Condividi su Buzz Condividi su Reddit Condividi su MySpace vota su OKNotizie salva su Segnalo vota su Diggita Condividi su Meemi segnala su Technotizie vota su Wikio vota su Fai Informazione vota su SEOTribu Add To Del.icio.us Digg This Fav This With Technorati segnala su ziczac Condividi su FriendFeed Stumble Upon Toolbar post<li>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...